2016: Bilancio positivo per gli insediamenti in Carinzia

11/01/2017

Klagenfurt, 11 gennaio 2017 – Nel 2016 sono state 27 le imprese straniere che si sono insediate in Carinzia con il supporto della BABEG - Agenzia Carinziana di promozione degli investimenti e gestione di partecipazioni – e di ABA-Invest in Austria. A fronte degli investimenti previsti nei prossimi anni verranno creati 160 nuovi posti di lavoro. E la Carinzia occupa così, dopo Vienna e Salisburgo, il terzo posto nella classifica nazionale redatta da ABA.

Come già negli anni precedenti, l’Italia è il maggiore investitore, firmando circa il 70 percento degli insediamenti, seguita dalla Slovenia e dalla Svizzera. L’Austria, e con essa la Carinzia, continua quindi ad essere una business location attraente per gli investitori esteri. Soprattutto per le imprese italiane e slovene la Carinzia è spesso la prima tappa dell’internazionalizzazione alla conquista dei mercati “DACH”. Oltre al marchio di qualità “Made in Austria”, per questi investitori contano soprattutto una location sicura e stabile, un sistema fiscale e giuridico prevedibile ed un contesto favorevole alle attività delle imprese con una buona offerta di infrastrutture. 

Nell’acquisizione di imprese interessate ad insediarsi in Carinzia la BABEG si concentra sui settori trainanti dell’economia carinziana quali elettronica/microelettronica, tecnologia delle informazioni e della comunicazione e costruzione di macchine ed impianti. L’obiettivo è puntato sui paesi quali Italia, Slovenia e Germania. Certamente viene offerto il servizio anche ad investitori di altri paesi. Attualmente il team della BABEG si sta occupando di circa 70 progetti.   

Esempi di imprese che hanno scelto la Carinzia:

DMC Shop GmbH, Klagenfurt: in Italia la Direct Marketing Company (DMC) di San Marino è leader di mercato nella vendita di beni di consumo attraverso programmi televisivi a coinvolgimento diretto, il cosiddetto DRTV. L’azienda ha scelto Klagenfurt come sede per realizzarvi un call center ed un centro logistico e per stabilirvi il quartier generale per la regione “DACH”. Nel medio termine verranno creati 50 nuovi posti di lavoro nel settore della logistica, delle vendite e nel call-center. www.dmcshop.at

NiLAB GmbH, Villach: la start up italiana produce presso il High Tech Campus Villach motori lineari tubulari miniaturizzati che trovano impiego in apparecchiature portatili in campo medico e nell’industria dei semiconduttori e dell’imballaggio. Al concorso TD|IKT Call Kärnten 2016 l’azienda ha vinto nella categoria “Industria 4.0” con il progetto “Motori lineari tubulari miniaturizzati con elettronica di controllo integrata realizzati con nanomateriali”. Nei prossimi anni verranno creati 5 nuovi posti di lavoro. www.ni-lab.online

eAssistent 4U GmbH, Klagenfurt: l’azienda slovena progetta e distribuisce software per le scuole. Il software sotto forma di una app si rivolge a presidi, insegnanti, studenti e genitori con lo scopo di aumentare l’interazione e ridurre al contempo la burocrazia ed le procedure amministrative. In Carinzia esistono già delle “scuole di prova” come per es. il HTL Ferlach. La Carinzia serve come base per espandersi nei mercati “DACH”. Verranno creati 7 nuovi posti di lavoro. www.easistent.com

IoT 40 Systems, Internet of Things GmbH, Klagenfurt: l’azienda svizzera si è insediata nel Lakeside Park Klagenfurt e si occupa dello sviluppo di software per applicazioni IoT nella comunicazione fra macchina e macchina, fra uomo e macchina e fra uomo e uomo.
Nasceranno 10 nuovi posti di lavoro. www.iot40systems.com

11/01/2017