Progetti di ricerca sull’ottimizzazione del trasporto merci firmati l´Universitá Alpe Adria

19/11/2018

shutterstock.com/querbeet

L’Università Alpe Adria di Klagenfurt promuove dei progetti di ricerca volti ad ottimizzare il trasporto merci. Con la matematica, tutto potrà essere pianificato meglio.

Ogni anno circa 8.400 dipendenti trasportano per la Rail Cargo Austria oltre 100 milioni di tonnellate di merci, utilizzando per il solo trasporto merci circa 620 locomotrici e 21.500 vagoni. Trattasi di complessi compiti di logistica che esigono una buona pianificazione nell’impiego di macchinari e forza lavoro. Per migliorarla, un progetto finanziato da FFG (società finanziatrice della ricerca) vede al lavoro i matematici per la formulazione di speciali algoritmi. 

“Il trasporto merci su rotaia è sempre più sotto pressione. Le risorse disponibili sono in calo, i costi vanno tagliati e i clienti si attendono che il servizio promesso sia svolto entro i tempi stabiliti”, spiega Philipp Hungerländer (Istituto di Matematica). Vi si aggiunge l’impatto negativo delle deviazioni di percorso sul bilancio di CO2. Le pianificazioni sono complicate, e frequenti sono le enormi differenze fra i processi teorici e le operazioni pratiche. Secondo Philipp Hungerländer questo ambito cela un enorme potenziale di ottimizzazione che richiede però un considerevole lavoro di ricerca: “Il trasporto merci su rotaia in Austria evidenzia un andamento non molto diverso rispetto a tante altre società di logistica e trasporti internazionali.”

Ora, il progetto “Intelligente agentenbasierte Lokumlaufsimulation und –optimierung im Güterverkehr Österreichs” (Simulazione e ottimizzazione intelligente, basate su agenti, del cambio di banco delle locomotive nel trasporto merci in Austria), fondato su un enorme volume di dati del trasporto merci su rotaia, mira ad elaborare un cosiddetto “Train Delay Prediction System” e a calcolare le capacità delle tratte. Sulla base del progetto, il team, costituito da ricercatori e sviluppatori di software della società dwh GmbH, dell’Università di Klagenfurt, del Politecnico di Vienna nonché delle società Hex GmbH e Rail Cargo Austria AG, intende sviluppare degli speciali algoritmi di ottimizzazione, adattati alle singole problematiche, per la pianificazione dei cambi di banco delle locomotive e delle singole tratte. Infine, il nuovo tool di pianificazione dovrà essere testato con delle simulazioni. “Non solo”, aggiunge Philipp Hungerländer in merito all’obiettivo del progetto, “desideriamo sviluppare degli algoritmi di ottimizzazione che consentano una pianificazione dei cambi di banco delle locomotive e delle singole tratte per il trasporto merci in Austria che risulti del tutto automatizzata, rapida, efficiente e solida.” I risultati si vedranno a metà 2020.

Per maggiori informazioni:
Prof. Ass. DDr. Philipp Hungerländer
+43 463 2700 3117
Philipp.Hungerlaender(at)aau.at

19/11/2018

shutterstock.com/querbeet